Perché gli integratori?

Schede primarie

Vitamine e minerali rappresentano gli elementi costruttivi del nostro corpo. Ne abbiamo bisogno per restare in forma. Ora che sta mangiando meno assumerà meno vitamine e minerali. Inoltre, dato che una parte dell’intestino tenue viene saltato dopo per esempio un bypass gastrico, le sostanze nutritive sono assorbite in modo meno efficace. Carenze vitaminico minerali sono inevitabili, ed è dunque necessario prevedere degli apporti supplementari sotto forma di integratori alimentari specifici. 

 

Come ci si accorge di una carenza?

Di solito le carenze di vitamine e minerali si sviluppano in modo progressivo. All’inizio, i sintomi possono essere molto sfumati ma con il tempo diventeranno sempre più chiari.  (maggiori informazioni sul tema in “Quali sono le conseguenze delle carenze?”). Occorre individuare tempestivamente le carenze vitaminico minerali con regolari analisi del sangue. Consulti a tale proposito il suo curante informandolo dell’intervento. Chieda di effettuare regolarmente delle analisi nel centro di chirurgia bariatrica a cui si è rivolta o al medico curante.  (Per il primo anno analisi ogni 3 mesi, per il secondo ogni 6 e una volta all’anno negli anni successivi).

Quali sono le principali carenze?

Le carenze di calcio, vitamina B12, acido folico (vitamina B9), vitamina B1, rame, zinco, ferro e vitamine liposolubili A, D e E sono le più comuni. In base ai valori delle analisi del sangue potrà rendersi necessario assumere, oltre a un composto multivitaminico/minerale o a base di calcio, un integratore di ferro o vitamina B12.

Quali sono le conseguenze delle carenze?

  • Carenza generale di vitamine E minerali 

Una carenza di minerali (come zinco, magnesio, ferro, rame, calcio) e di vitamine (quali la vitamina A, B1, B6, B9, B12, C, D, E ...) porta al deterioramento della salute. Sintomi tipici sono, per esempio, stanchezza, problemi di concentrazione, insonnia, letargia, crampi muscolari, perdita di capelli.

  • Carenza generale di calcio

Il calcio è importante per rinforzare le ossa e mantenere uno scheletro solido. In caso di carenze prolungate di calcio il corpo preleverà questo minerale dalle ossa, il che potrà condurre all’osteoporosi e/o a fratture ossee. Altri sintomi possibili sono confusione mentale, dimenticanze, crampi e debolezza muscolare.

  • Carenza specifica di vitamina B12 

La vitamina B12, una vitamina idrosolubile, è necessaria per la produzione di globuli rossi e per il funzionamento ottimale dei nervi e del cervello. La vitamina B12, per rendersi biodisponibile, dev’essere legata al ‘Fattore intrinseco’ prodotto nello stomaco. Quando una parte dello stomaco è stata asportata o una parte dell’intestino tenue è stato bypassato, il fattore intrinseco viene prodotto difficilmente se non del tutto, e la vitamina B12 viene assorbita poco o per niente. Carenze di vitamina B12 sono pertanto inevitabili. Carenze prolungate nel tempo di vitamina B12 possono comportare anemia per la diminuzione del numero dei globuli rossi. Ma anche disturbi neurologici, per esempio debolezza muscolare, confusione mentale, dimenticanze, crisi di nervosismo.

  • Carenza specifica di ferro 

Il ferro è un minerale importante che favorisce la produzione di globuli rossi e aiuta a combattere la stanchezza. Carenze di ferro si osservano pertanto dopo breve tempo sotto forma di mancanza di energia, stanchezza , mal di testa vertigini, problemi di concentrazione. Gravi carenze di ferro possono anche indebolire il sistema immunitario, aumentando il rischio di ammalarsi. 

Che caratteristiche deve avere un integratore alimentare mirato ?

E’ essenziale che le carenze siano colmate velocemente e efficacemente. Si raccomanda dunque di ricorrere a integratori alimentari specifici per pazienti bariatrici.  

Cinque criteri chiave che un alimento deve soddisfare:

  • Composizione specifica 
  • Forme attive e elecate biodisponibilita
  • Compresse masticabili
  • Facilita' di utilizzo
  • Niente effetti indesiderati